Genova, una capitale del Mediterraneo tra Bisanzio e il mondo islamico. Storia, arte e architettura. Atti del Convegno internazionale (Genova, 26-27 maggio 2016). Ediz. a colori

Genova, una capitale del Mediterraneo tra Bisanzio e il mondo islamico. Storia, arte e architettura. Atti del Convegno internazionale (Genova, 26-27 maggio 2016). Ediz. a colori

È ormai un'idea consolidata in diversi campi d'indagine e in innumerevoli studi, quella che assegna al Mediterraneo un ruolo fondamentale nel percorso storico di tutte le civiltà che vi si affacciano. Il Mediterraneo, infatti, si manifesta sempre più come un luogo di intrecci e di scambi interculturali, nonché come un vettore di influssi polidirezionali. In un contesto così ricco e articolato è possibile individuare uno dei caratteri originali dell'Italia medievale, per dirla con Jacques Le Goff, proprio nella sua funzione di cerniera fra tre mondi: quello cristiano-latino, quello musulmano e quello bizantino.

All'interno di questa complessa geografia culturale, Genova diventa a sua volta un ponte tra Oriente e Occidente, tra il Mediterraneo e l'Europa, conquistando il titolo indiscusso di 'regina del Mare', e diventando il più importante crocevia del Medioevo. Nel contesto di questo sistema funzionale e dinamico, hanno transitato, per poi fondersi e amalgamarsi, realtà geografico-culturali provenienti dalle realtà più diverse. Proprio tale ricchezza di scambi e il consolidarsi di un commercio interculturale', promosso dalla Repubblica di Genova, in particolare con Bisanzio e il mondo islamico, producono fattori che si riveleranno decisivi e vitali non solo per lo sviluppo economico e istituzionale, e per i moduli di vita della città nel suo complesso, ma anche per la sua cultura materiale e artistica. Questo il tema sul quale è incentrato il convegno, durante il quale si sono confrontati specialisti di ampio ventaglio disciplinare, presentando gli esiti e gli orientamenti più attuali di studio e di ricerca.