Chiamami Jack. Un'estate vissuta intensamente Torino Venezia Marmolada

Chiamami Jack. Un'estate vissuta intensamente Torino Venezia Marmolada

di Carlo Crovella

"La montagna mi fa capire il perché del senso di vuoto che a volte mi prende".

"Senso di vuoto? Tu? Ma se non stai mai fermo un attimo, sei sempre lì che ti agiti fra feste, aperitivi, veleggiate, donne". "È per riempire il vuoto, cosa credi? Mi stordisco. Ognuno ha le sue droghe, no? A te piace camminare in montagna, altri lavorano come forsennati. Sono solo isotopi della stessa matrice: droghe per riempire il vuoto, il vuoto di Dio".